Una corretta gestione dei rifiuti da stampa informatica

(D.Lgs 152/06 ex D.Lgs 22/97)

I consumabili per la stampa dimessi da attività economiche giuridicamente si qualificano come “rifiuti speciali” e devono essere avviati al recupero o allo smaltimento ad onere del produttore degli scarti.

Non si tratta quindi di “rifiuti speciali assimilabili agli urbani”, in quanto sono tali, quindi recuperabili o smaltibili in impianti originariamente progettati per i rifiuti urbani, esclusivamente i rifiuti elencati nella delibera del comitato interministeriale sui rifiuti 27 luglio 1984, elencazione che, a seguito dell’abrogazione dell’art. 39 legge n° 146/1994, non comprende più i consumabili per l’informatica.

Questo significa che le cartucce esauste provenienti da un’impresa o un professionista non possono essere prese in carico dal servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani perché in nessun caso il regolamento comunale può disporre l’assimilazione, ossia la trasformazione da rifiuto speciale in urbano, di ciò che per legge non è assimilabile.

La legge cita tra le altre disposizioni: “il produttore iniziale o altro detentore conserva la responsabilità per l’intera catena di trattamento, restando inteso che qualora il produttore iniziale o il detentore trasferisca i rifiuti per il trattamento preliminare a uno dei soggetti consegnatari di cui al presente comma, tale responsabilità, di regola, comunque sussiste.”

Le sanzioni partono da € 1.600 con implicazioni penali per il rappresentante legale.

ZeroZeroToner ancora oggi è la soluzione più semplice ed efficace che non può essere paragonata ad altre modalità di smaltimento offerte dal mercato poiché, l’azienda che la eroga, è l’unica ad operare in sinergia con distributori e rivenditori per assicurare la piena attuazione dell’art. 178 bis del nuovo Testo Unico Ambientale sulla responsabilità estesa nella filiera di tutto ciò che immesso sul mercato produce un rifiuto, sgravandoti dall’onore dell’essere identificato quale produttore, ma soprattutto è l’unica che possiede un impianto unico in Europa per il trattamento.

Diffida fortemente dalle soluzioni che possono apparire più convenienti, rispettare la legge ha dei costi e dei tempi ben precisi e solo con Zerozerotoner ne sarai sollevato, perché c’è un soggetto che prende in carico le incombenze e le espleta al posto Tuo, senza eluderle o nasconderle!

Inoltre ricorda che l’importo del contratto è completamente deducibile anche dai redditi di lavoratori autonomi e da libere professioni.

Ognuno di noi è chiamato a decidere se essere parte del problema o della soluzione: tu da che parte vuoi essere?